fbpx
Seguici sui nostri canali social

DAZN e due dispositivi: nessun cambiamento nella stagione in corso, ma…..

dazn due dispositivi
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents
    DAZN e due dispositivi: nessun cambiamento nella stagione in corso, ma.....

    DAZN nell’occhio del ciclone dopo la notizia trapelata riguardo la limitazione dei due dispositivi (o più).


    Dopo le nuove regole sui monopattini elettrici, nuova brutta notizia per gli italiani: Due dispositivi con lo stesso abbonamento che guardano in contemporanea DAZN? Per questa stagione rimane tutto invariato ed Il Sole 24 Ore riporta quanto DAZN avrebbe deciso: stop alla possibilità di visione contemporanea dello stesso contenuto su due device, che si trovano a distanza tra loro, tramite il medesimo abbonamento ma , fortunatamente (?), per questa stagione tutto rimarrà invariato.

    Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore , DAZN che è titolare per i prossimi 3 anni della Serie A Italiana ha deciso di tirare il freno a mano a quella che viene chiamata “concurrency” è definita al punto 8.3 delle condizioni generali di utilizzo:

    8.3 L’abbonamento dà diritto all’utilizzo del Servizio DAZN su un massimo di due (2) dispositivi contemporaneamente. Ai sensi del precedente Articolo 8.1.2, l’utente accetta che i dati di login siano unici per lo stesso e non possano essere condivisi con altri.

    Fondamentalmente alla base di questa decisione molto controversa ci sarebbe il fine di porre un termine all’utilizzo fraudolento alla piattaforma che viola e riduce il valore dei diritti. Una mossa, a detta di DAZN, che va incontro all’interesse anche e soprattutto dei Club di Serie A

    La modifica dovrebbe essere comunicata a breve a tutti gli utenti che potranno accettare la modifica o esercitare il diretto di recesso entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione stessa. Il tutto dovrebbe essere completato entro fine anno ma indiscrezioni puntano e portano al mantenimento dei due dispositivi ma solo se connessi alla stessa rete ed abbiano lo stesso IP ma DAZN , al momento, non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali.


    Condivisione abbonamento e due dispositivi DAZN, si o no? Ma c’è anche la novità streaming!

    Secondo quanto regolamentato, la concurrency deve permettere la condivisione degli abbonamenti solo in ambito familiare ma, in rete, sono decine le piattaforme che permettono la condivisione degli abbonamenti, da DAZN a Netflix, a Disney+ ed a tutto ciò che richiede un abbonamento. Quindi NO a due dispositivi DAZN con diversi IP.

    La novità dei due dispositivi DAZN si aggiunge a quella dell’arrivo dello streaming a risoluzione 1080p ma solo per gli abbonati che hanno una connessione Internet che ne permette lo streaming adeguato.


    La posizione di DAZN

    DAZN precisa la sua posizione relativamente all’utilizzo dell’account legato al proprio abbonamento.

    Nelle “Condizioni di utilizzo”, consultabili al link https://www.dazn.com/it-IT/help/articles/terms-it, attualmente in vigore, è chiaramente indicato che “Il servizio DAZN e tutti i contenuti visualizzati attraverso lo stesso, sono ad esclusivo uso personale e non commerciale.

    Inoltre: la password – per accedere al Servizio DAZN – deve essere mantenuta al sicuro, i codici di accesso non devono essere condivisi con nessuno o essere in altro modo resi accessibili ad altri.”

    E ancora, l’abbonamento dà diritto all’utilizzo del Servizio DAZN su un massimo di due (2) dispositivi contemporaneamente. L’utente accetta che i dati di login siano unici per lo stesso e non possano essere condivisi con altri.

    In tale contesto, abbiamo consentito la visione su due dispositivi, in maniera contemporanea, attraverso lo stesso abbonamento, per offrire un’esperienza personale più ricca all’interno di un unico contesto domestico.

    Fin dall’inizio del Campionato di calcio di Serie A abbiamo constatato un considerevole incremento di comportamenti non corretti che non può essere ignorato. Tuttavia, nel rispetto di coloro che usano in modo corretto la condivisione e con l’obiettivo di tutelare l’interesse dei nostri abbonati, nessun cambio verrà introdotto nella stagione in corso.

    Per concludere, auspichiamo che l’attenzione sollevata dalle indiscrezioni circolate, porti ad una riflessione seria e concreta sul tema degli abusi contrattuali e della pirateria, aspetti che riguardano tutto il mondo delle OTT e non solo DAZN.

    Il nostro impegno continuerà ad essere costante e, come sempre, siamo pronti a lavorare insieme a istituzioni, autorità e con tutte le parti coinvolte e interessate.

    Approfondiremo questo discorso nel corso dell’incontro di martedì 16 novembre con il Ministro Giorgetti durante il quale illustreremo anche le proposte di rimodulazione e ampliamento delle nostre offerte con l’obiettivo di mettere al centro i consumatori.

    DAZN e due dispositivi: nessun cambiamento nella stagione in corso, ma.....

    Articoli correlati

    Ti è piaciuto questo articolo?

    Condividi su telegram
    Condividi
    Condividi su whatsapp
    Condividi
    Condividi su facebook
    Condividi
    Condividi su twitter
    Condividi

    Cosa ne pensi a riguardo?

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LE MIGLIORI
    OFFERTE ONLINE

    Le Migliori Offerte Online
    Sei già nel nostro canale Telegram di offerte?
    (Siamo già in più di 100.000)
    Condividi su telegram
    Condividi su whatsapp
    Condividi su twitter
    Condividi su facebook
    Le Migliori Offerte Online
    Sei già nel nostro canale Telegram di offerte?
    (Siamo già in più di 100.000)